Vai a…

News Leaks Global

RSS Feed

16 novembre 2018

Giuliano Peparini, Amici | Tutti i retroscena


Giuliano Peparini è riconosciuto come uno dei registi e coreografi più prolifici ed eclettici della scena internazionale.

Giuliano Peparini, tutti i retroscena

Giuliano Peparini

Lascia l’Italia all’età di 16 anni per perfezionarsi alla scuola dell’American Ballet Theatre di New York, per poi rientrare successivamente in Europa dove viene scritturato da Roland Petit al Ballet National de Marseille divenendone, nel 1997, danseur étoile presentando, nell’anno successivo sempre all’Opèra di Marsiglia, la sua prima coreografia Horses.

Assistente e maître de ballet di Roland Petit, rimonta i suoi balletti per differenti compagnie mondiali come l’Opèra de Paris, il Teatro Bolshoi di Mosca, l’Opera Nazionale di Tokyo e il Teatro alla Scala di Milano.

Nel dicembre 2001 al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo firma la coreografia di Loulou, i sogni di un’anti-star per il Kirov Ballet. Frequenta e si forma alle scuole di teatro “Claude Mathieu” e “Jacques Lecoq” e alla scuola di cinema La Fémis a Parigi, collaborando con il Cirque du Soleil per dei workshop di teatro e movimento.

Più tardi, nel 2004, con Franco Dragone (Cirque du Soleil – Céline Dion) crea a Las Vegas Le Reve – The Dream.

Nel 2007 concepisce un evento con 150 artisti per l’apertura dell’Hotel Crown Macao in Cina, iniziando anche collaborazioni con registi quali Niki Caro ed Éric-Emmanuel Schmitt.

Nel 2008 crea, dirige e coreografa lo spettacolo dell’artista Catherine Lara, intitolato Au de-là des murs al Palais des Sports di Parigi e nel 2010 è direttore artistico e coreografo dello show acquatico The House of Dancing Water, spettacolo permanente a Macao.

Nell’aprile 2011, è regista e coreografo della trasmissione di France 2 Sidaction. Ricoprirà lo stesso ruolo per l’anno 2012. Nello stesso anno, Dove Attia e Albert Cohen (produttori de I dieci comandamenti, Il Re Sole, Mozart Opera Rock) gli affidano la regia e coreografia della loro nuova commedia musicale a Parigi 1789, Les Amants de la Bastille che riceve Le Globe de Cristal come migliore commedia musicale dell’anno in Francia.

Nel 2013, dopo oltre vent’anni di assenza dalle scene italiane, ritorna in veste di direttore artistico e coreografo del talent show Amici 12 in onda su Canale 5, di cui viene confermato come direttore artistico anche per le due stagioni successive. Lo stesso anno gli viene affidata la regia dell’opera moderna Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo, prodotta da David Zard, che ha debuttato il 2 e 3 ottobre 2013 all’Arena di Verona.

Nei primi mesi del 2015 è stato giudice nel programma televisivo La France a un incroyable talent, in onda sul canale francese M6. Il 17 settembre 2015 ha debuttato al Palais des Congrès di Parigi la sua opera musicale La Légende du Roi Arthur di cui ha firmato la regia e le coreografie e che sarà in tour nelle maggiori città francesi fino a luglio 2016. Il 20 dicembre 2015, al Teatro dell’Opera di Roma, debutta un suo adattamento del balletto Lo schiaccianoci segnando un record assoluto di incassi e presenze nella storia del Teatro dell’Opera di Roma, fin dalla sua nascita, per le produzioni di balletto.

Giuliano Peparini dal 2013 è presente ad Amici come direttore artistico.

Più che coreografie Giuliano le definisce “quadri”, dal termine francese “tableau” ovvero “tela” e, nel corso di un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, ne spiega anche il motivo: “Ha più l’idea della tela dove puoi mettere quello che vuoi: balli, grafiche, schermi, scenografie, effetti speciali”.

Effettivamente i suoi lavori possono essere definiti delle vere e proprie opere d’ arte che di settimana in settimana propongono temi diversi e molto attuali come la violenza sulle donne, il razzismo e di recente l’immigrazione clandestina con la coreografia assegnata a Michele che tanto ha fatto commuovere la giuria del talent.

Ma quanto costa e quanto tempo impiegano i professionisti di Amici a creare questi quadri?

“Abbiamo al massimo quattro giorni di tempo, tutto deve essere chiuso 48 ore prima della puntata, svela Giuliano Peparini che aggiunge, “Io e buona parte del gruppo iniziamo a lavorare alle nove del mattino e finiamo alle due di notte“.

Per quanto riguarda i costi, Giuliano al noto settimanale svela: “È molto costoso realizzare questi quadri. Come tutte le installazioni complesse serve un impegno economico adeguato. Ma ho realizzato anche scenografie da 50 euro. Puoi spendere tanti soldi ma la differenza la fanno le idee“.

In merito alla scelta delle tematiche il coreografo tira in ballo la conduttrice Maria de Filippi: “Maria de Filippi fin dal primo anno mi ha lasciato enorme libertà di espressione, dandomi piena fiducia sui contenuti che porto sul palco” e ancora “Voglio dimostrare che in prima serata non si deve per forza essere schiavi dei lustrini e delle paillettes“. In merito al sodalizio televisivo con Maria de Filippi dichiara: “L’amore per durare deve essere alimentato dagli stimoli, altrimenti diventa un’ amicizia… Maria lo sa bene: ogni anno, prima di firmare il contratto per il nuovo serale mi prendo lunghi periodi di riflessione”.

Ci auguriamo che questa collaborazione duri nel tempo, che ci faccia sognare ancora regalandoci forti emozioni nel programma che lui stesso definisce “più bello e più difficile della tv italiana”.

® Scritto da: F. LUSSU ®

© Articolo protetto da copyright ©

© Contiene il “Diritto Di Corta Citazione” ©

Il sito internet www.newsleaksglobal.com viene costantemente aggiornato dalla redazione online, allo scopo di diffondere l’informazione 

facebook News Leaks Global

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About News Leaks