Vai a…

News Leaks Global

RSS Feed

16 novembre 2018

WhatsApp, cripterà chat e telefonate


WhatsApp, il braccio di ferro fra Apple e l’Fbi? Solo un antipasto.
Un assaggio della dimensione che il dibattito sulla crittografia sta per assumere, negli Stati Uniti e soprattutto nel resto del mondo.

WhatsApp, forte del suo miliardo di utenti e della presenza su tutti i sistemi operativi, annuncia una importante svolta in chiave privacy e sicurezza: tutti i messaggi e le chiamate vocali che passeranno sulla sua piattaforma saranno automaticamente criptati. Inaccessibili, quindi, a chiunque chieda di leggerli o provi a farlo: si tratti di malintenzionati, forze dell’ordine o dei dipendenti della società stessa.

Garantendo così una protezione maggiore per il suo miliardo di utenti nel mondo, sulla scia di quanto già fanno servizi di chat come Telegram.

whatsapp

WhatsApp, cripterà chat e telefonate: Privacy e Sicurezza

Lo annuncia con un post su Facebook Jan Koum, fondatore della piattaforma di proprietà del social network in blu. “Sono due anni che lavoriamo per dare alle persone una migliore sicurezza per le loro conversazioni su WhatsApp”, scrive Koum su Facebook. “Sono orgoglioso che il nostro team abbia raggiunto questo traguardo: d’ora in poi ogni messaggio, foto, video, file e messaggio vocale inviato sarà criptato di default se il mittente e il destinatario useranno entrambi l’ultima versione della nostra applicazione. Anche le chat di gruppo e le chiamate vocali saranno criptate”.

“Le persone meritano sicurezza”, sottolinea Koum, perché è la sicurezza che “ci permette di connetterci con chi amiamo”. “Ci permette di comunicare informazioni sensibili con colleghi, amici o altri,siamo felici di fare la nostra parte nel mantenere le informazioni delle persone fuori dalla portata di hacker e criminali informatici”.

Nessuno, sottolinea il blog della compagnia, potrà entrare nei messaggi inviati, “nemmeno regimi repressivi oppure noi stessi”.

Privacy e Sicurezza: Crittografia End-To-End

WhatsApp

L’app fondata da Jan Koum e Brian Acton e acquistata da Mark Zuckerberg nel febbraio del 2014 ha iniziato il processo di cifratura degli scambi alla fine dello stesso anno.

Lo scorso dicembre si è infatti appellata all’inaccessibilità dei messaggi  negando l’accesso richiesto dal governo brasiliano.

Martedì 5 aprile ha annunciato sul suo blog di aver completato l’operazione con il coinvolgimento di messaggi e chiamate vocali, delle chat di gruppo e di quelle contenenti fotografie e video.

Spiegano i due fondatori: «L’idea è semplice: quando mandi un messaggio, l’unica persona che può leggerlo è la persona o il gruppo cui è stato inviato. Nessun altro. Non i criminali. Non gli hacker. Non i regimi oppressivi. Neanche noi. La crittografia end-to-end rende le comunicazioni su Whatsapp qualcosa di molto simile a un dialogo vis a vis».

® Scritto da: F. LUSSU ®

© Articolo protetto da copyright ©

© Contiene il “Diritto Di Corta Citazione” ©

Il sito internet www.newsleaksglobal.com viene costantemente aggiornato dalla redazione online, allo scopo di diffondere l’informazione 

facebook News Leaks Global

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About News Leaks