Vai a…

News Leaks Global

RSS Feed

16 novembre 2018

Giacobbe Fragomeni violenza e dolore


Giacobbe Fragomeni violenza e dolore, il pugile naufrago ha raccontato la sua storia piena di violenza e dolore, la sua infanzia terribile e il riscatto grazie allo sport.

Giacobbe Fragomeni fa commuovere tutti: ‘La boxe mi ha salvato dalla violenza e dalla droga’.

Giacobbe Fragomeni violenza e dolore

Giacobbe Fragomeni violenza

Una storia difficile e commovente, ma anche un grande esempio di riscatto.

La sesta puntata dell’Isola dei Famosi ha dato spazio alla lacrime e alle parole di Giacobbe Fragomeni, il pugile 46enne di origini calabresi.

Dopo settimane all’insegna della riservatezza, il campione olimpico dei pesi leggeri ha raccontato la sua infanzia difficile in confessionale e Alessia Marcuzzi ha voluto far vedere lo sfogo di Giacobbe durante la diretta. Una storia difficile e commovente con un’infanzia segnata dai continui litigi tra i genitori, ora entrambi deceduti, dalla violenza del padre che aveva il vizio del gioco.

Poi il dolore più grande, poco più che adolescente, Giacobbe deve affrontare la morte della sorella Letizia, deceduta di AIDS. Il pugile ci resta sotto ed entra in una spirale di grave dipendenza da alcol e droghe, ammettendo di averle provate un po’ tutte e d’essere stato a un passo dal tentare il suicidio.

Giacobbe Fragomeni violenza e dolore: Lo sport, la salvezza

Giacobbe Fragomeni violenza

La boxe è stata determinante per aiutarlo a smettere, permettendogli di affrontare rabbia, ansie e paure sul ring.

Scoperto e allenato da Ottavio Tazzi, nel gennaio 1993 indossa la prima maglia azzurra. Tra le sue vittorie spiccano la medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali Dilettanti del 1997 a Budapest e quella d’oro ai Campionati Europei del 1998 a Minsk. Il 24 Ottobre 2008 conquista a Milano il titolo di campione del Mondo WBC nella categoria dei pesi massimi leggeri e nel 2013 esce il suo libro autobiografico Fino all’Ultimo Round.

Il pugile ha due figli Letizia Maria e Giacobbe Junior, nato poco più di un anno fa. Per loro e per la sua compagna Giacobbe ha deciso di affrontare la sfida in Honduras e ha concluso l’intervento in diretta con una tenerissima dedica per la sua bambina: ‘Nella pasta c’è il ragù, nel mio cuore ci sei tu’.

Dietro i muscoli un animo fragile dal passato turbolento. Dopo aver visto le  immagini del suo confessionale il pugile è scoppiato in lacrime mentre Alessia gli dice quanto il suo esempio di vita sia positivo e rappresenti un messaggio di cambiamento per chi ha vissuto delle tragedie tremende nella vita.Giacobbe Fragomeni violenza

Giacobbe è uno dei personaggi dell’Isola che, nonostante rimanga spesso nell’ombra, è molto amato dal pubblico che lo ha definito come il “gigante buono” e, al contrario degli altri naufraghi, ha trovato in Paola Caruso, definita “l’ingorda”, un’amica. Alle telecamere l’ha definita come una “cucciola, il suo essere cucciola fa sì che deve tirare fuori il leone che c’è in lei”.

Fragomeni sembra davvero estraneo dagli stratagemmi e complotti dei suoi compagni, mantenendo un’ingenuità spiazzante. Speriamo che questa sia la sua arma vincente!

® Scritto da: F. LUSSU ®

© Articolo protetto da copyright ©

© Contiene il “Diritto Di Corta Citazione” ©

Il sito internet www.newsleaksglobal.com viene costantemente aggiornato dalla redazione online, allo scopo di diffondere l’informazione 

facebook News Leaks Global

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About News Leaks